A Firenze c'è "Reclame", il premio per la migliore comunicazione creativa

Un'esposizione interamente dedicata alla creatività. Salimbeni: "Dobbiamo imparare a fare sistema"

Marco Gemelli

Sono Catoni & associati, Adduma Car e i giovani Gaia Gentilotti, Eleonora Rellini, Diletta Socci e Giorgia Petrone, i vincitori dei premi per la miglior comunicazione creativa assegnati a Firenze nel corso della prima edizione di Reclame, l’evento andato in scena alla Fortezza da Basso coinvolgendo oltre 50mila visitatori. In particolare, il premio Fiorino ADV per il migliore progetto di comunicazione creativa a tema sociale svolto da oltre 600 giovani è andato a Gaia Gentilotti con il progetto “Turn your life” e a Eleonora Rellini, Diletta Socci e Giorgia Petrone con il progetto “Keep the focus on your life”. Invece ad Adduma è stato assegnato il riconoscimento Creatività in Mostra per i suoi mimi e alla Catoni & associati il Premio Creatività ad effetto per la campagna Tuscany, quale migliore campagna di comunicazione che si è distinta sui Media nel 2018. La manifestazione fiorentina dedicata ai professionisti che lavorano nella creatività – organizzata all’interno del progetto Firenze Fashion - si è chiusa con il lancio del concorso “Una Start up per l’ambiente”, rivolto soprattutto ai giovani, che entro il 20 dicembre dovranno sottoporre un progetto sulla sostenibilità, e con l’asta di beneficienza a favore dell’Associazione Toscana Tumori. La prima edizione di Reclame ha gettato le basi per la creazione di un progetto di successo, volto a condividere contenuti e relazioni.

Molto soddisfatto Gregorio Salimbeni, ideatore della prima edizione di Reclame insieme allo staff di Media Firenze: “Quello della comunicazione – spiega - è un settore che deve imparare a fare sistema. Abbiamo investito oltre 200.000 euro e due anni di ricerca per dar vita a questo evento perché crediamo che sia la strada giusta per dare la possibilità ad aziende e giovani di incontrarsi. Il successo e il grande entusiasmo registrati in questa prima edizione sono stati tali che molti addetti ai lavori mi hanno già chiesto di dare un taglio internazionale alla seconda edizione”. La manifestazione fiorentina, patrocinata dai più importanti Enti fiorentini e toscani, in collaborazione con restArte e Firenze Fiera, ha visto la presenza di quasi duecento brand, di oltre 50 allestimenti creativi ed originali, nonché la partecipazione di 30 relatori di alto livello, registrando un alto numero di visitatori e di professionisti del settore della comunicazione da tutta Italia, e non solo.

Tutto è ruotato intorno alla creatività e alle sue varie forme di espressione, passando dall’artista di graffiti e pittore Skim, direttore artistico della manifestazione, all’illustratore muralista Egeon, fino al veterano Francesco Misseri, fondatore del Studio K di Firenze che ha ideato numerose campagne pubblicitarie di Carosello a cavallo tra gli anni Cinquanta e Sessanta. Al padiglione Cavaniglia sono stati esposti numerosi allestimenti, tra cui quello di Hard Rock Cafè di Firenze, con un'ape decorata e la chitarra esposta all'ingresso della manifestazione, oppure quello con monitor Samsung gestiti da Copyworld, testimoni di quella sapiente creatività che da sempre è carta vincente nel mondo della comunicazione. A raccontare le rispettive case histories di start-up di successo sono stati alcuni professionisti - da Alessandro Sordi di Nana Bianca a Vincenzo Bonelli, mentor MIP Murate Idea Park, da Claudio Anastasio, fondatore di tNotice, a Patrizio Donnini, creatore di Keesy, fino a Fabio Cacioli, direttore Beyond-Italy e Lapo Cecconi di Kinoa – che hanno dimostrato come la comunicazione e l’originalità di un progetto, unite a determinazione e tenacia, possano offrire concrete opportunità di lavoro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400