Economy al Meeting, parole-chiave sviluppo e lavoro

Per il secondo anno il nostro mensile ha un suo stand al Meeting di Rimini, che giunge quest'anno alla sua trentanovesima edizione. Al centro dell'evento, e della converstory del giornale, il lavoro del futuro e le prospettive dello sviluppo economico

Marco Scotti
Economy al Meeting, parole-chiave sviluppo e lavoro

“Sviluppo”: è la parola-chiave che Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione Atlantide e volto storico di Comunione e Liberazione, usa per dire cosa il Meeting di Rimini - appena apertosi nella grande fiera del capoluogo romagnolo – si attende dal governo, come ha detto questa mattina lo stesso Vittadini intervistato dal Gr Rai.

Ed è allo sviluppo economico, e quindi del lavoro – il grande problema sociale di oggi - che il Meeting ha dedicato in questa sua trentanovesima edizione un intero padiglione, denominato “MeshArea”, l’area della rete, nel quale si susseguiranno a ritmo praticamente costante testimonianze e dibattiti, ma anche e soprattutto incontri operativi tra aziende in cerca di curriculum, giovani desiderosi di presentarsi, e numerosi Centri per l’Impiego che hanno aperto una sorta di “succursale” qui a Rimini per questa settimana.

All’interno di MeshArea, uno stand ha l’onore di averlo il nostro mensile, Economy – in cui espone il suo numero di agosto, uscito in edicola dal 28 luglio – che ha dedicato la sua coverstory appunto al futuro del lavoro, intervistando una serie di interlocutori-chiave: dal premio nobel Michael Spence al presidente dei Cavalieri del Lavoro Antonio D’Amato, dallo storico dell’economia Giulio Sapelli al sindacalista Marco Bentivogli al presidente di Assosom Rosario Rasizza al presidente di Federmanager Stefano Cuzzilla, e naturalmente allo stesso Vittadini.

Il Meeting inizia dunque all’insegna dell’innovazione e delle reti. Tra gli ospiti più attesi degli eventi di oggi, Diego Piacentini, commissario per l'agenda digitale, Maurizio Del Conte, presidente dell'Anpal, il politologo Giovanni Orsina e l'ex presidente della Camera Luciano Violante. Alle 19 un incontro su “I nodi della Rete”, con l’amministratore delegato di Voltri Terminal Europa Gilberto Danesi, Paolo Emilio Signorini, Presidente dell’Autorità portuale delMar Ligure Occidentale – entrambi in prima linea nella gestione dell’emergenza Genova – e il direttore generale dell’Alis, Associazione logistica per l’intermodalità sostenibile, presieduta da Guigo Grimaldi.

Per l'attualità politica appuntamento a domani con la presenza a Rimini del sottosegretario Giancarlo Giorgetti che discuterà con Graziano Delrio, Maurizio Lupi e Mariastella Gelmini. Si sa invece che, a tutt’oggi, non è previsto alcun  intervento di esponenti del Movimento Cinquestelle perché – come ha spiegato Vittadini, “ci conoscono per pregiudizio, e noi non possiamo certo obbligare a venire chi non ci conosce se non per pregiudizio”.

Molto atteso un intervento del presidente di Comunione e Liberazione, il sacerdote e teologo spagnolo don Julian Carron che parlerà della figura biblica di Giobbe. Infine il Meeting si occuperà vastamente, come sempre, di grandi temi internazionali come la Siria e storici come l'anniversario del Sessantotto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag