Il “mostro dello scaffale”
nasce tra Carrefour e Tesco

Redazione Web
Il “mostro dello scaffale” nasce tra Carrefour e Tesco

La più grande catena di maxi-drogherie del Regno Unito, Tesco, e il più grande rivenditore d'Europa, Carrefour, hanno annunciato l'intenzione di unire il loro enorme potere d'acquisto fondendosi e le azioni di entrambe le società sono aumentate. Insieme, Tesco e Carrefour spendono oltre 100 miliardi di dollari per l'acquisto di prodotti per riempire i loro scaffali. Acquistando insieme, diventeranno un cliente ancora più grande per i loro fornitori e negozieranno costi più bassi sui loro prodotti a marchio proprio (ad esempio cola piuttosto che Coca-Cola o Pepsi). Poiché ogni catena opera in un mercato diverso, non sono in concorrenza diretta tra loro (tranne che in Polonia), il che li mette in una posizione favorevole per formare un'alleanza strategica come questa. Le aziende potrebbero risparmiare fino a 525 milioni di dollari l'anno in costi, che probabilmente si ripercuoteranno sui loro clienti positivamente, attraverso prezzi più bassi. Questo gioco è l'ultimo di una serie di mosse simili in terra di drogheria. I discount Aldi e Lidl si sono diffusi in tutta Europa e negli Stati Uniti, esercitando pressioni sui grandi e conquistando i clienti. Il secondo più grande supermercato del Regno Unito, Sainsbury's, ha accettato di acquistare il terzo supermercato del Regno Unito, Asda (dal suo grande proprietario americano Walmart), all'inizio di quest'anno. Sono tutte risposte allo strapotere di Amazon, che peraltro può permettersi il lusso di guadagnare poco o addirittura perdere perché ha quotazioni talmente stratosferiche da riuscire a finanziarsi con il valore del suo capitale...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag