Telefonia mobile, maxifusione in vista in America fra T-Mobile e Sprint

Redazione Web
Telefonia mobile, maxifusione in vista in America fra T-Mobile e Sprint

Il gigante americano delle telecomunicazioni mobili T-Mobile US ha annunciato la sua intenzione di acquisire concorrente Sprint, per un valore di oltre 26 miliardi di dollari. T-Mobile e Sprint sono il terzo e quarto fornitore di servizi mobili negli Stati Uniti e, nonostante gli sforzi degli ultimi anni, non sono riusciti a guadagnare molto terreno sui leader di mercato Verizon e AT&T. Mentre T-Mobile è riuscita a far crescere in parte i suoi clienti, Sprint ne ha persi, nello stesso periodo. La nuova impresa risultante dalla concentrazione avrebbe un numero di abbonati quasi pari a quello dei suoi concorrenti, il che, a rigor di logica, dovrebbe consentirle di competere in modo più efficace in futuro. T-Mobile ha dichiarato che prevede di spendere 40 miliardi di dollari nei prossimi tre anni, investendo nella prossima ondata di tecnologia mobile 5G con l'obiettivo di assicurarsi una posizione di mercato leader. Questo impegno sarà in parte finanziato dagli oltre 40 miliardi di dollari di sinergie di costo (risparmi) che le aziende si aspettano di generare grazie alla configurazione più efficiente di un'unica grande rete (rispetto a due più piccole). L’Antitrust americano esaminerà il progetto di fusione per valutare se, con solo tre giocatori principali, invece di quattro, ci sarà ancora abbastanza concorrenza nel mercato cellulare per impedire alle aziende di applicare ai consumatori prezzi ingiustamente elevati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag