Maurizio Bossi «Così curo la crisi d’indentità del maschio storico detronizzato»

Redazione Web
bossi2 copia

La prima parte di quest'articolo è leggibile sull'edizione cartacea di Economy in vendita nelle migliori edicole e sull'edizione digitale in vendita su Lekiosk.it

...terminologia dispregiativa di “paternalismo”, è oggi sostituita da padri “yes-boy” ,incapaci di saper dire “No!”, al giusto tempo, ai figli. Vediamo in giro ondivaghi Telemaci alla... ricerca di una bussola di orientamento proposta da un leader, che sia vero manager etimologico. Il sostantivo inglese manager deriva infatti dal verbo francese managèr, derivato a sua volta all’espressione latina “manu agere”: “condurre con mano”. Ho conosciuto “executive” (manager di livello più elevato, quelli che compongono il cosiddetto senior management) dal polso d’acciaio in azienda, cercare però aiuto nel proprio privato presso improbabili “guru”. Al membro “alfa” del gruppo oggi non basta dirigere con il gesto ma deve far trasparire il carisma, che motiva, “agendo con mano” ferma, ma motivando alla mèta i viandanti Telemaci.

Quarta domanda: coerenza, disciplina, rigore, sono alcune caratteristiche che si attribuiscono al manager. disponibilità al cambiamento, ascolto, gestione delle emozioni, coraggio, confronto, sicurezza, responsabilità Me le mette in ordine di priorità? ( o mi propone un suo ordine di priorità?)

La prima dote, secondo me è la neuroplasticità. La capacità di adeguare il pensiero e l’ azione alla velocità dei cambiamenti. Melchiorre Gioia (economista italiano 1767 – 1829) diceva che il figlio del ciabattino avrebbe fatto quasi certamente il ciabattino. Ora noi sappiamo che neppure il figlio del notaio farà domani il notaio perché la velocità con la quale cambiano tecnologie, mestieri e mode è sotto gli occhi di tutti. Abbiamo oggi un’overdose di input. L’abilità, come gli antichi contadini, è sempre quella di saper cogliere la differenza fra l’oglio e il grano. Quando le scelte sono fatte con buona intuizione, il mix: coerenza, disciplina, rigore, ascolto, gestione delle emozioni,  coraggio,sicurezza e responsabilità sono, in misura variabile, i concimi delle terre dei leader.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag