Donne, non è ancora il vostro turno per comandare in azienda!

test test Cognome
Modern wireless technologies and networking as tool for effective business

Oltre 2,5 milioni di posti ai vertici delle imprese italiane sono occupati da donne. Un numero cospicuo, pari al  27,5% degli amministratori ed alti dirigenti che guidano il nostro sistema produttivo. Ma la percentuale scende sotto il 25% nel giro nobile dei presidente e degli amministratori delegati. Insomma, non è (ancora) un Paese per donne: purtroppo.

Lo certifica la fotografia scattata dall’Osservatorio dell’imprenditorialità femminile di Unioncamere-InfoCamere a fine settembre 2017, in termini assoluti il numero più elevato di donne si incontra nel ruolo di consigliere: quasi 198mila quelle presenti nei cda delle aziende italiane, poco meno del 24% del totale.

In alcuni ruoli, poi, le manager arrivano quasi a sfiorare le quote di genere, introdotte con la legge Golfo-Mosca (120/2011) nelle società quotate e nelle aziende a controllo pubblico (la legge prevede che un terzo degli organi sociali sia attribuito al genere meno rappresentato).

Nel ruolo di socie amministratrici e socie accomandatarie, infatti, le donne rappresentano oltre il 30% del totale. Con numeri di tutto rilievo: oltre 197mila le socie amministratrici e quasi 151mila le accomandatarie.

A fronte di questa consistente presenza delle donne nelle imprese, resta il fatto che i gradini della scala gerarchica sono parecchio in salita per le nostre manager. Lo dimostra il fatto che la presenza femminile tende a rarefarsi nelle funzioni di vertice sia di governance sia in quelle più propriamente di management. Solo 30mila donne, a fronte di oltre 150mila uomini, ad esempio, hanno la carica di presidente (il 16,62%%), poco più di 5mila sono amministratore delegato o consigliere delegato (contro oltre 17mila uomini), 35mila le amministratrici (più del 22% a fronte di 120mila uomini), appena 611 (meno del 14%) i direttori contro 3.800 uomini.

E se come numero 1 le top manager sono ancora un numero contenuto, fa piacere notare che, almeno come numero 2, le donne si stanno facendo strada: oltre 15mila le vice presidente, una ogni 4 cariche registrate.

 

TIPOLOGIA UOMINI DONNE TOTALE Donne% Uomini%
CONSIGLIERE 637.222 197.921 835.143 23,70% 76,30%
SOCIO AMMINISTRATORE 458.994 197.318 656.312 30,06% 69,94%
SOCIO ACCOMANDATARIO 346.112 150.885 496.997 30,36% 69,64%
AMMINISTRATORE 120.699 35.072 155.771 22,52% 77,48%
PRESIDENTE CONSIGLIO AMMINISTRAZIONE 150.045 29.906 179.951 16,62% 83,38%
VICE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE 48.277 15.621 63.898 24,45% 75,55%
CONSIGLIERE DELEGATO 9.283 2.857 12.140 23,53% 76,47%
AMMINISTRATORE DELEGATO 8.342 2.180 10.522 20,72% 79,28%
DIRETTORE 3.779 611 4.390 13,92% 86,08%
Altro 4.889.039 1.903.713 6.792.752 28,03% 71,97%
Totale 6.671.792 2.536.084 9.207.876 27,5% 72,5%
 Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Osservatorio per l’imprenditorialità femminile al 30 settembre 2017

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag