PIACERI

Vini, in carta l’autoctono piace più del brand

Marco Gemelli
Vini, in carta l’autoctono  piace più del brand

Una tendenza, che nell’alta ristorazione, vale soprattutto per i bianchi. Chef e sommelier, per le loro cantine, prediligono vitigni locali. Un dato che dovrebbe far riflettere l’export dell’italian wine

Bianchi o rossi, autoctoni o internazionali, alla fine sono loro a far levitare il costo di una cena in un ristorante di qualità. Nei locali d’alta fascia, dove un piatto può costare numeri a tre cifre, il vero elemento in grado di incidere sul prezzo della serata sono i vini: non è inusuale infatti che nei ristoranti italiani di categoria elevata la carta dei vini comprenda etichette a quattro zeri, spesso referenze pregiate delle più prestigiose case vinicole. Vini costosi,...

economy mag

CONTINUA A LEGGERE I TUOI ARTICOLI CON

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400