Birra, tra i tanti Golia
vincono i Davide italiani

Maurizio Maestrelli

Il mercato delle "bionde" è cambiato molto negli ultimi 20 anni. Sebbene poche multinazionali controllino la quasi totalità dei volumi, i tassi di crescita più decisi li hanno conseguiti i nostri piccoli produttori artigianali nati un po’ dovunque. Ma oggi le mosse dei big player hanno proprio loro come obiettivo…

Quando, alla metà degli Anni Settanta, un ingegnere americano decise di autoprodursi la birra in casa, stufo dell’omologazione imperante nel gusto delle più diffuse lager, forse non poteva immaginare quale rivoluzione stesse contribuendo ad accendere. La storia di Charlie Papazian, questo il nome dell’ingegnere, è un aneddoto fondamentale per capire le origini di un movimento che, negli States, ha portato la cifra di birrifici attivi da un “desertico” numero di 89 unità del 1978 a uno sfolgorante numero di 5301...

Economy Mag

Continua a leggere i tuoi articoli con

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag